comuni italiani

Acqui Terme


Piemonte >> Provincia di Alessandria >> Comuni in Provincia di Alessandria

Comune di Acqui Terme

Acqui Terme

Centro abitato del Piemonte in provincia di Alessandria con 14.070 abitanti, situato a 156 metri di altezza, sulla sinistra della valle del fiume. Bormida. È posto sulla linea ferroviaria Alessandria-Savona, che alla stazione di Acqui Terme incrocia quella Asti-Genova. Il comune, di 33,4 kmq, ha 18.407 abitanti (21.729 nel 1991), identificato con l'antico Aquae Statiellae.

E' noto per le acque termali cloruro-sodiche, dotate di alta radioattività, che sgorgano alla temperatura di 45-75°C e danno vita ad un' attiva industria termale. Industrie meccaniche, cotonifici, alimentari, ecc.

Storia. Con il nome di Aquae Statiellae era compresa nella IX regione augustea e dotata di una certa notorietà per le fonti termali. Nel Medioevo i Franchi la crearono capoluogo di contea e, nel corso del sec. XII, fece parte della Lega lombarda. Nel 1239 si alleò con l'imperatore Federico II contro Genova.

Conquistata nel 1260 dai marchesi del Monferrato, cadde per due periodi (1273-77 e 1313-45) sotto gli Angioini e, dopo una breve parentesi di occupazione dei Visconti (1431-36), ritornò in possesso dei Paleologo del Monferrato. Nel 1708 venne incorporata nello Stato sabaudo.

Urbanistica e Monumenti. Tra i più antichi e notevoli monumenti di Acqui Terme sono la cattedrale, che conserva dell' originaria costruzione (secc. XI e XIII) soltanto la parte absidale e il campanile, e il castello, risalente al sec. XIII, ma quasi totalmente ricostruito e oggi adibito a carcere giudiziario.

ACQUEDOTTO. Posto sulla destra della Bormida, è di epoca romana.

BOLLENTE. Edicola ottagonale di linee classicheggianti, ottocentesca opera del Ceruti, diventata simbolo della città, sotto la quale sgorgano 560 l d'acqua al minuto, a una temperatura che si aggira sui 75°C.

CASTELLO DEI PALEOLOGI (XI sec.). Distrutto e ricostruito nel XVII, restaurato nel secolo scorso, ospita un piccolo Museo Archeologico.

DUOMO (1067). Conserva, della costruzione romanica originale, le absidi, il transetto e la base del campanile, che è stato completato nel XIII. Sulla facciata, notevole portale di marmo (1481); all'interno, a cinque navate, rilievi rinascimentali ornano il pulpito e l'altare maggiore; i confessionali intagliati sono barocchi. Sotto il presbiterio, l'ampia cripta con numerosissime colonnine. A fianco del Duomo, il Chiostro della Canonica, del XIV, con resti romanici.

S. PIETRO (989-1018). Antica Cattedrale molto rimaneggiata nei secoli, solamente l'abside appartiene alla costruzione originale.





INFORMAZIONI UTILI:

STATO : Italia
REGIONE : Piemonte
ALTITUDINE : 156 m s.l.m.
SUPERFICIE : 33,4 kmq
ABITANTI : 18.407
FRAZIONI : Moirano, Ovrano, Lussito
COMUNI CONTIGUI: Ricaldone, Alice Bel Colle, Melazzo, Montabone, Grognardo, Strevi, Terzo, Visone, Castel Rocchero, Cavatore
CAP : 15011
PREFISSO TEL. 0144
NOME ABITANTI : Acquesi
FESTA PATRONALE: 11 Luglio
SANTO PATRONO : San Guido
FESTE E SAGRE : -Agosto: "La Via dell'Acqui Brachetto d'Acqui docg"
-Agosto: Cinema sotto le Stelle
-Agosto: Festival internazionale di Danza
-Aprile: Fiera-Spettacolo Verbo e Musica d'Autore
-Giugno: Circuito notturno fiera di San Guido
-Maggio: Stra Acqui
-Novembre: Acqui & Sapori. Mostra Regionale del Tartufo
-Novembre: Fiera di Santa Caterina
-Novembre: Gara podistica "Cross Archi Romani"
-Novembre: Halloween - la notte delle streghe
-Ottobre: "La cisrò d'Aicq" (zuppa di ceci all'acquese)
-Ottobre: Mercatino degli Sgaiéntò
-Ottobre: Raviolata non stop
-Ottobre: Sport e Salute
-Settembre: festa delle Feste
GIORNO DI MERCATO : Martedì e Venerdì





Foto di Acqui Terme

Duomo di Acqui Terme Castello Acqui Terme Stazione Acqui Terme
Acqui terme Il castello Stazione di Acqui Terme