comuni italiani

Storia di Cagliari


Sardegna >>

Storia di Cagliari


Storia di Cagliari

Storia e origini di Cagliari

Le zone di Cagliari erano abitate già nella preistoria e intorno al XI secolo a.c. ospitarono i primi scali commerciali dei fenici, sostituiti in seguito da una colonia punica.

Tracce di questo passato si ritrovano nella Torre pisana dell'Elefante o nei resti delle fortificazioni dell'acropoli, dove si ritrovano alcuni grandi blocchi in calcare risalenti a quel periodo. Così come le necropoli nella roccia ai margini dell'abitato.

Di epoca successiva è il santuario riscoperto nel centro di Cagliari in via Malta, nella cui struttura di origine greca si riflettono varie componenti puniche: l'area sacra recintata con un lato chiuso; all'interno una scalinata arrivava fino ad un podio rettangolare, sul quale era poszionato un sacello antistante un portico poggiato su quattro colonne.




Gran numero di testimonianze derivano dalla Karalis romana. Capoluogo di tutta la Sardegna, base della flotta navale, porto commerciale e municipio dal I secolo a.c., la città si ingrandì principalmente nel II e III secolo d.C. Il monumento più significativo ancor oggi presente è l'anfiteatro scavato nella parete rocciosa della valletta del Castello, dove vi era l'acropoli. Costruito nel II secolo d.C., ha forma ellittica nella quale soltanto la parte più a sud in muratura accoglieva più di 10.000 spettatori.

Un gruppo di case romane, costruite in età repubblicana, possiedono parti architettoniche dell'epoca, come atri, porticati, pavimenti a mosaico, pareti dipinte. Ad un lato del viale di Sant'Avendrace si trova la tomba della Vipera, scavata nella roccia, con due serpenti scolpiti sulla parte frontale. Era il sepolcro di Attilia Pompilia, moglie di Cassio Filippo, esiliato nell'isola. La donna offrì la propria vita agli dei, per guarire il marito da una grave patologia.

Tappa al Museo
Nel Museo Archeologico nazionale di Cagliari in piazza Arsenale, si possono visitare importanti materiali archeologici provenienti da tutto il Cagliaritanoma anche da altre zone del'isola.