comuni italiani

Carbonia Iglesias


Sardegna >>

Città di Carbonia Iglesias


Carbonia Iglesias

Carbonia-Iglesias, città e provincia


Città della Sardegna, e capoluogo della nuova provincia Carbonia-Iglesias, con 23.031 abitanti; sorta in epoca recente, al pari di altre, sempre nella subregione del Sulcis, per lo sfruttamento del bacino carbonifero, ha dato rapido impulso anche ad altre attività che hanno influito positivamente sullo sviluppo della zona.

nel territorio comunale, ampio 14,4 kmq e con 35.327 abitanti (30.957 nel 1991), intense colture cerealicole e orticole. Lignite e barite a Serbariu.




Iglesias. Città della Sardegna, e capoluogo della nuova provincia Carbonia-Iglesias, con 24.472 abitanti, situata a 176 m di altezza Il territorio comunale, ampio 285 kmq, conta 28.081 abitanti (28.004 nel 1961).

Storia. Di origine medievale, divenne centro notevole per la presenza di ricche miniere riattivate dai Pisani. Passò nel 1258 alla famiglia Della Gherardesca, che ne favorì lo sviluppo. Stroncato nel 1302 dai Pisani il moto di ribellione sopravvenuto alla morte del conte Ugolino, Iglesias fu conquistata nel 1324 dagli Aragonesi, che ne fecero un'agguerrita base d'appoggio per le loro operazioni nel Tirreno. In seguito a contrasti interni tra i giudicati di Sardegna e agli attacchi dei corsari barbareschi (sec. XVI), decadde e impoverì.

Urbanistica e Monumenti. Il nucleo medievale a carattere difensivo, con tratti di mura trecentesche, castello Salvaterra e opere di fortificazione pisane, si arrampica su un colle mentre il centro moderno si è sviluppato in pianura.