comuni italiani

Le Grotte in Puglia


Puglia >>

Le grotte della Puglia


Grotte di Puglia

Di grotta in grotta, le grotte pugliesi

La zona compresa tra Polignano a Mare e da Monopoli in provincia di Bari, specie nella zona costiera, annovera una pittoresco panorama roccioso a picco sul mare ricco di grotte e classificato Area naturale protetta denominata Fascia costiera di Polignano. La vegetazione presente è tipica dell'ambiente marittimo, con alcune zone di macchia nell'entroterra; la fauna annovera diverse specie di uccelli marini.

L'ambiente è caratterizzato da numerose grotte marine, fra le quali la grotta Palazzese è la più interessante. Nei pressi di Conversano, nelle cui vicinanze si può visitare la riserva naturale dei Laghi di Conversano, formata da una decina di insenature carsiche che periodicamente vengono riempite dalle acque piovane. Nella zona sono presenti alcune specie di rettili, di cui segnaliamo il colubri nero detto "carbonaio".

A Putignano si può invece visitare l'area naturale di Barsento, che si sviluppa anche nel territorio del comune di Noci, con la presenza di bosco di quercia fragno, erede della foresta che un tempo era presente in tutte le Murge orientali. Il fragno è un albero dalla grandei chioma e dalla corteccia di colore grigiastro, spesso ricoperta da edera. Alcuni degli esemplari presenti sono secolari.

Poco distante si possono visitare le grotte più famose della Puglia e d'Italia: le grotte di Castellana, scoperte nel 1938 dallo speleologo Franco Anelli. Si svuluppano attraverso un inghiottitoio fin nella Grave, una grande caverna che si estende attraverso una serie di sale e corridoi creando un ambiente fiabesco, con colorazioni e aspetti sempre affascinanti. Lungo il percorso s'incontrano la grotta Nera, la caverna dei Monumenti, il corridoio dell'Angelo, la grotta della Civetta, la cascata di Alabastro, la caverna del Precipizio.




Altra visita possibile è quella nelle Grotte nuove, dalle pareti bianche; la più spettacolare è appunto la caverna Bianca, le cui pareti ricche di alabastro danno sfoggio ad un ambiente sotterraneo fra i più incantevoli al mondo.

Mai provato col dinosauro?
A Castellana inoltre è presente il Parco dei dinosauri, con le riproduzioni in vetroresina di 15 esemplari di grandi rettili della preistoria, fra cui il tirannosauro, il branchiosauro e il triceratopo.

Dove la preistoria è di casa
Nel territorio pugliese oltretutto sono presenti numerosi reperti risalenti alla preistoria italiana e mediterranea di grande importanza, dalle sepolture paleolitiche alle Pitture e incisioni all'interno delle grotte. Le zone maggiormente ricche di reperti preistorici sono le Murge baresi e la pianura a sud di Foggia, che annoverano cospicue tracce del passato, non solo preistoriche.