comuni italiani

Dolcina 2008


Campania >> Città di Benevento




Dolcina 2008


BeneventoDal 18 al 20 Aprile si terrà in Piazza Roma a Benevento, la manifestazione enogastronomica "Dolcina", dove si potranno degustare i prodotti dolciari e liquoristici tipici della tradizione del Sannio il tutto accompagnato da due appuntamenti musicali giornalieri.

Il progetto
Il progetto DolCina – finanziato nell’ambito del POR Campania 2000-2006 con il contributo del F.E.S.R. - nasce con l'obiettivo di lanciare, nel sempre più grande e fiorente mercato del sol levante, i prodotti dolciari e liquori tipici della Provincia di Benevento. Obiettivo del progetto è rappresentato dal sostegno al processo di internazionalizzazione delle imprese della Provincia di Benevento. Le imprese coinvolte, appartenenti ai settori Prodotti Dolciari e da Forno e Bevande Alcoliche da Infusi e i cui prodotti rispondono ai canoni delle produzioni di tipo tradizionale, sono di piccole e medie dimensioni, in alcuni casi anche a conduzione familiare, ma molto attente a coniugare la tradizione e i valori del territorio con la capacità di innovare e cogliere con il necessario dinamismo le nuove opportunità di crescita.

I prodotti, quali il torrone di Benevento, i liquori da infusi, i dolciumi, la pasticceria, i taralli, riescono a rappresentare il settore artigianale del Sannio, aiutando ad aumentare il fascino di questa zona piena di arte e di storia, ma anche di leggenda legata alle streghe; per questo Benevento, la sua città principale, ha la fama di essere la “città delle streghe” e il visitatore che vi soggiorna resta affascinato e stregato.

La Confesercenti del Sannio, che sin dalla sua nascita ha avuto come obiettivo la rappresentanza del mondo della piccola e media impresa, nella convinzione che questa rappresenti l’asse portante dell’economia d’Italia e d’Europa, ha voluto questo progetto con la convinzione che il mercato cinese abbia grandi potenzialità per il settore artigianale del sannio, ma anche convinta che il popolo cinese saprà ben presto scoprire i sapori, la storia e l’arte di questa “stregata ed operosa” terra del sannio.

Si ringraziano la Regione Campania, perché ha creduto in questo progetto e lo ha approvato, e il partner di progetto la Confindustria di Benevento.

Il Sannio
La provincia di Benevento, in particolar modo il territorio del Sannio, comprende la parte nord-orientale della regione Campania ed è la meno popolosa della regione. Descrivere il Sannio non può prescindere assolutamente dal parlare della storia e delle tradizioni legate alla sua Città più importante.

La città di Benevento, capoluogo di provincia, è posizionata su una collina e presenta interessanti scorci e testimonianze dell'impero Romano. Le origini di Benevento risalgono alla preistoria e grazie alla sua posizione strategica essa è stata attrazione di più popolazioni già dai tempi antichi. I documenti fino ad oggi pervenuti fanno coincidere, infatti, la sua storia con quella dei Sanniti; ma ci sono reperti, molti dei quali ben conservati al Museo del Sannio, e tracce di un passato ancor più remoto, riconducibili alla dominazione Greca.

Si racconta che Benevento venne fondata da Diomede, figlio di Ulisse e Circe, in fuga subito dopo la distruzione della città di Troia. Una leggenda le ha dato anche la fama di “Città delle Streghe”, luogo di incontro di tutte le fattucchiere nel mondo.




Le prime testimonianze storiche, però, risalgono alle guerre Sannitiche. I Sanniti si erano costituiti dall’unione di diverse tribù: i Pentri, i Carricini, i Caudini, gli Irpini, i Frentani, e occupavano una vasta area dell’Italia centro-meridionale, a est e a sud-est dell' Impero Romano, con il quale ben presto entrarono in conflitto e ci vollero ben tre guerre perché i Romani avessero ragione di questo popolo estremamente orgoglioso delle proprie radici e della propria libertà.

Famosissima è stata la seconda guerra tra i Romani e i Sanniti, quando quest’ultimi inflissero presso le “Forche Caudine” una sconfitta alle legioni Romane, che, vinte, dovettero subire anche una pesante umiliazione.

Questa grande tenacia dei Sanniti, ma soprattutto la posizione geografica dei loro insediamenti urbani, fecero sì che i Romani riconoscessero a Benevento (prima Maleventum) un grande prestigio. Una città dalla storia millenaria. Da colonia Romana a conquista dei Longobardi fino al dominio pontificio, terminato nel 1860, con una rivolta popolare che scelse l’annessione al Regno d’Italia. L’Arco di Traiano e l’Anfiteatro dell’epoca Romana, il Duomo e le Mura Longobarde, la Rocca dei Rettori del periodo medioevale e il Museo del Sannio, relativamente più vicino ai nostri giorni, ne sono testimoni.