comuni italiani

Parchi Nazionali in Umbria


Umbria >>

Parchi nazionali Umbri

Umbria

Il monte Cucco e i parchi nazionali umbri

L'Umbria ha per definizione "cuore verde d'Italia" con il suo sistema di parchi nazionali una porzione dei quali nel territorio dei monti Sibillini che comprende sei parchi regionali, ed altre aree locali di tutela. I tre parchi regionali settentrionali che descriveremo sono : monte Cucco, monte Subasio e Trasimeno.

Monte Cucco (Gola profonda)
Il parco naturale del monte Cucco a quota 1.566 m, nasce su di un rilievo appenninico calcareo nella zona nordorientale dell'Umbria, nelle vicinanze di Gubbio e Gualdo Tadino. Al suo interno sono visibili fenomeni carsici con molte grotte e sistemi ipogei, fra i più grandi d'Italia: la grande grotta di Monte Cucco, comprende nella parte iniziale le sale della Cattedrale Margherita e un arco naturale, conosciuta e frequentata nei secoli passati.

nel territorio del parco sono presenti fonti minerali le quali acque hanno scavato pittoresche gole, tipico esempio quelle delle Fucecchie e di Rio Freddo. Sul versante interno, nel quale scorre dal fiume Chiascio, il parco è diviso in due dalla antica via Flaminia con alcuni ponti e diverse abbazie benedettine. La vegetazione del parco, comprende boschi in basso, con faggio prima dei pascoli montani e delle distese rocciose carsiche. La fauna annovera il lupo appenninico, daino, cinghiale, istrice, martora, lepre e, il gatto selvatico. Fra i volatili vi sono l'aquila reale, falco pellegrino, gufo reale, starna, coturnice, martin pescatore.




La Foresta Pietrificata
Ad Avigliano Umbro in provincia di Terni si può visitare la foresta fossile di Dunarobba, costituita da circa 50 sequoie pietrificate, con pezzi del tronco alte fino a otto metri e di diametro un metro e mezzo. Risalgono all'epoca di una glaciazione remota e la loro storia è narrata nel contiguo Museo di Avigliano, raggiungibile da Acquasparta o da Amelia,