comuni italiani

Località Turistiche in Sicilia


Sicilia >>


Turismo e località in Sicilia

Turismo in Sicilia

Il turismo in Sicilia, il mare delle isole

A Randazzo nel museo archeologico Paolo Vagliasindi sono esposti, oltre a oggetti provenienti dai resti della necropoli greca di Sant' Anastasia del VII secolo a.c., una graziosa collezione di pupi catanesi. Il museo si trova nel Castello Carcere, a Randazzo (Catania).

Terrasini e Caltagirone (Tutti sul carretto)
A Terrasini in provincia di Palermo è presente nel Museo Civico una sezione è dedicata al carretto siciliano, il veicolo più tipico dell'isola intagliato nel legno, colorato e trainato da un mulo o da un cavallo. All'interno del museo sono ammirabili carretti provenienti da tutte le province siciliane e gli attrezzi relativi alla vita del carrettiere.

A Caltagirone in provincia di Catania è presente, la Mostra dei Pupi Siciliani che espone antichi pupi e cartelloni riguardanti queste manifestazioni con protagonisti questi burattini legati strettamente alla tradizione siciliana.

Castelbuono e Paceco
A Castelbuono in provincia di Palermo è situato il Museo Naturalistico F. Minà Palumbo che annovera le raccolte appartenute al medico naturalista che da il nome al museo: fossili, minerali, animali imbalsamati, insetti delle Madonìe e molte tavole che raffigurano uccelli e piante.

A Paceco in provincia di Trapani è presente un altro museo che riprende temi naturalistici cioè il Museo del Sale all'interno della Salina Culcasi. Il museo è stato alestito sulla costa meridionale di Trapani, una vasta area di saline che comprende la laguna dello Stagnone. Il museo descrive ed espone n attrezzature e materiale documentario sulla produzione del sale. E' possibile visitare anche tre mulini a vento restaurati.




Salemi
A Salemi in provincia di Trapani è presente la Mostra di Cimeli del Risorgimento, in cui sono raccolti documenti e oggetti relativi alle vicende del 1848 e alla spedizione dei Mille.

Sambuca di Sicilia
Sambuca di Sicilia in provincia di Agrigento è un paese di chiare origini Arabe, e conserva un castello medioevale commissionato da un emiro di nome Zabut. Nel paese è anche presente il Museo Etno-Antropologico della Terra di Zabut, che espone attrezzi agricoli per la lavorazione del grano e relativi alla vita dei pastori.

Modica
A Modica in provincia di Ragusa si trova il Museo Ibleo delle Arti e Tradizioni Popolari S.A. Guastalla, nel settecentesco ex convento dei Padri Mercedari. Vi sono riprodotte le botteghe artigiane caratteristiche dell'area iblea: dal cannizzaro, artigiano della canna, al sellaio e all'ebanista. Per i turisti, gli artigiani del paese eseguono le lavorazioni seguendo i metodi antichi. Si può vedere anche una grande masseria antica, con cortile, stalla e abitazione con i suoi arredi, corredata di cucina, stanza da letto e camera della tessitura.

Siracusa
A Siracusa è stato allestito il Museo del Papiro, per celebrare la pianta utilizzata dagli antichi Egizi sulla quale scrivere, ma soprattutto perchè questa pianta si sviluppò parecchio proprio in questa città; il museo contiene antichi papiri, addirittura del XV secolo a.c. Possono essere osservati i materiali utilizzati dagli scribi e i manufatti realizzati col papiro, comprese alcune barche di provenienza africana.

Caltanisetta
A Caltanissetta è presente il Museo Mineralogico e Paleontologico della Zolfaraa testimonianza di come il Nisseno in antichità poggiava la propria economia sull'estrazione dello zolfo, con manodopera sottopagata costituita in gran parte da ragazzi. Nel museo è riprodotto il mondo delle zolfare con esempi di zolfi, rocce, minerali, fossili e le attrezzature utilizzate nelle miniere di zolfo.

Milazzo
A Milazzo in provincia di Messina nel Museo della Tonnara viene ricordato un rito molto crudele, la mattanza che segnava la fine della pesca nella tonnara. Oggi l'usanza di raccogliere i tonni nelle grandi vasche e ucciderli è praticamente scomparsa. All'interno del museo è ricostruita in scala un'antica tonnara, con il le reti e trappole che spingevano i tonni nel centro della tonnara, fino alla "camera della morte" dove venivano arpionati e portati sui pescherecci.

Roccavaldina
A Roccavaldina in provincia di Messina è presente una splendida farmacia cinquecentesca all'interno della quale è presente una Raccolta di Vasi da Farmacia. Una preziosa collezione di di vasi provenienti dalle antiche spezierie, finemente decorati. Sono presenti anche anfore, alambicchi, mortai e altri strumenti per conservare farmaci, posizionati su bacheche e mensole dell'epoca.