comuni italiani

Santuario Nazionale dei Longobardi


Puglia >>

Santuario dei Longobardi, Monte Sant'Angelo


Santuario dei Longobardi

Il Santuario dei Longobardi

Nella zona settentrionale del comune di Manfredonia, su di un'altura rocciosa, è presente Monte Sant'Angelo in provincia di Foggia. L'apparizione dell'Arcangelo Michele in una grotta nel 493 ha dato il nome al paese, mentre Siponto era attaccata dai Barbari. Nei pressi della grotta Lorenzo Maiorano fondò una chiesa che divenne col tempo il Santuario nazionale dei Longobardi del Mezzogiorno italiano.

Il complesso è composto da un atrio, affiancato da un imponente campanile ottagonale costruito nel 1274, e dalla basilica raggiungibile attraverso una scalinata tagliata nella roccia. Il portale romanico ha le effigie di bronzo fuso a Bisanzio, con rappresentazioni bibliche. All'interno il seggio del Maestro Acceptus e la statua dell'Angelo San Michele opera del Sansovino.

Vasi, elmi, lance
Museo Civico di Canosa, in via Varrone 45, a Canosa di Puglia in provincia di Bari situato nel palazzo Casieri è presente un'importante raccolta di reperti archeologici quali ceramiche antiche risalenti al periodo ellenico, manufatti, capitelli e crateri ed una bellissima raccolta di coppe medioevali. Molto significativa una serie di vasi policromi del comune risalenti periodo greco, e una favolosa raccolta di bronzetti, elmi, lance e urne funerarie del periodo preistorico.

Lucera
In una vasta zona di campagna, sorge Lucera in provincia di Foggia, località della Daunia dove i Sanniti tennero come ostaggio i cavalieri romani sconfitti alle Forche Caudine. Il periodo più florido di questa località lo so deve a Federico II, che ne fece una delle sue dimore predilette, concentrandovi i Saraceni di Sicilia da cui il nome di Luceria Saracenorum.

Il Castello, fatto erigere da Federico II è stato costruito in posizione dominante e rappresenta uno dei più imponenti e suggestivi di tutta la regione. Esternamente alle mura Carlo d'Angiò fece costruire anche il Duomo agli inizi del '300, proprio nella zona dove era presente la grande moschea saracena.

Testimone del passato
Poco più a sud di Lucera, in provincia di Foggia, è ubicata la località di Troia, l'antica Aecae, invasa e conquistata da Annibale dopo la battaglia di Canne. La città conobbe il suo periodo più florido in epoca normanna, e fu uno dei centri principali del ducato di Puglia fino al 1139.




nel suo centro storico, conserva numerose testimonianze del passato, tra le quali la Cattedrale, gioiello dell'architettura romanico-pugliese. La facciata, caratterizzata da archi ciechi su lesene in stile orientale, presenta nella parte superiore un rosone a raggi composto da colonnine unite da archi intrecciati; il portale, ornato a motivi orientaleggianti, è protetto da battenti in bronzo riconducibili ad Oderisio da Benevento.