comuni italiani

Veneto


Veneto >>

I colli euganei


Colli Euganei

I colli euganei, antichi coni vulcanei

Nella zona sudoccidentale di Padova si possono visitare i famosi Colli Euganei isolati rilievi collinari di origine vulcanica, i maggiori dell'intera pianura Padana.

 

Sono infatti antichi coni vulcanici inattivi, formati da rocce magmatiche ricche di fossili, attorno monte Venda il rilievo più elevato di tutti i Colli Euganei (601 metri).

nel territorio sono presenti numerose sorgenti termali con temperature intorno ai 75 gradi centigradi estranee però ai fenomeni vulvanici del passato: le acque sono infatti di natura meteorica e giungono in queste per vie sotterranee dalle Piccole Dolomiti.

Il parco ha una dimensione di circa 15.000 ettari, ed è conosciuto anche per la produzione di 13 vini Doc e per la varietà culturale, monumentale e artistica (castelli, abbazie, ville e il ricordo del Petrarca). I Colli Euganei rappresentano un'isola naturalistica che si sviluppa dalla pianura, crocevia fra specie vegetali e animali differenti.

Vi si può ritrovare al suo interno infatti la macchia mediterranea (leccio, corbezzolo, ginestra, erica arborea, terebinto, cisto, asparago pungente, fico d'India nano detto anche Opuntia compressa, sui terreni a sud più secchi ed esposti ai raggi solari.

A nord i rilievi sono caratterizzati da boschi di castagno, e da flora alpina, come il giglio martagone e il giglio di San Giovanni.

Sui terreni calcarei invece cresce il bosco di quercia, con macchie di carpino nero e orniello e sottobosco di erica, ginepro, pungitopo, ecc. Nelle zone destinate a pascolo si può ritrovare la rara ruta patavina con la rara presenza di orchidee selvatiche.




Nel parco è sono presenti i seguenti animali: la volpe, la faina, il tasso, la donnola, il ghiro, il riccio. Nei fiumi e laghetti e nelle zone umide sono presenti il gambero di fiume, la salamandra, l'ululone giallo, il tritone alpestre. Tra gli uccelli che il parco annovera ritroviamo 130 specie, fra cui la ghiandaia, il succiacapre, l'upupa, la beccaccia e poiana, sparviero, gheppio e gufo fra i rapaci.