comuni italiani

Cucina Abruzzese


Abruzzo >>

Gastronomia in Abruzzo


Abruzzi

Cucina abruzzese e piatti tipici


Imponenti scenari, monumenti carichi di storia e specialità della tradizione come giuncatella, cambese, annoia e fegatazzo rendono indimenticabile questo itinerario che dai monti porta al mare.

Si parte da Sulmona, patria del poeta Ovidio e interessante non solo per i confetti, ma anche per il complesso monumentale dell'Annunziata (XV secolo) e per la tradizionale produzione casearia: giuncatella (formaggio fresco di latte di mucca o pecora dal sapore dolceacidulo, caratteristico della cagliata fresca) e scamorza passita, formaggio a pasta filata di latte vaccino che appassisce nel giro di una settimana. Nelle colline intorno a Sulmona, nei comuni di Torre di Nolfi e Campo di Farro, si coltiva l'aglio rosso di Sulmona, così chiamato per la pellicina che riveste gli spicchi, che è di colore rosso rubino. Si trova soltanto qui, si conserva a lungo, e il suo intenso profumo è usato per insaporire i piatti locali.

Da Sulmona, tra bei paesaggi montani, si sale a Pescocostanzo (35 km) per ammirare la duecentesca chiesa della Collegiata, e per gustare il cambese, ricotta di pecora dal sapore dolce con una gradevole sfumatura di acidità, o i cornuti, tipica treccia di mozzarella vaccina.




Da Pescocostanzo, 90 km circa portano a Lanciano. Visitate le belle chiese, ma non dimenticate la pasticceria: non solo il tipico parrozzo, ma anche i bocconotti, dolcetti a base di pasta frolla ripieni di mandorle tritate e cioccolato.

Ancora 20 km e da Lanciano si arriva a Ortona: bel mare, suggestivi monumenti medioevali e due tipici salumi di maiale, l'annoia di Ortona (preparata con trippa e la parte finale del budello, la rosetta) e il fegatazzo di Ortona (fegato, polmone, milza, ventresca e guanciale macinati e conditi con sale, peperoncino, bucce di arancia, aglio, insaccati in budello e stagionati per un mese circa). La cucina locale propone piatti di mare (da accompagnare con Trebbiano d'Abruzzo Doc) e di terra (con Montepulciano d'Abruzzo Doc). Da segnalare anche lo squisito olio extravergine Aprutino Pescarese Dop, che si produce nella zona dai frutti di ulivi secolari.