comuni italiani

I dialetti laziali


Lazio >>

Dialetti del Lazio


Dialetti Laziali

Tutti i dialetti del Lazio

I dialetti del Lazio presentano caratteristiche comuni al sistema dialettale dell'Italia centromeridionale, nel quale vengono generalmente compresi: la metafonesi esercitata da i e ii finali (per esempio, dénte «dente ", .. plurale diénti; maschile viécchiu, femm. vecchia); l'assimilazione di nd a nn (prenni "prendi"), di mb, nv a mm (palomma "colomba"), di ld a Il (callo "caldo"), la rotacizzazione di l preconsonantica (arto "alto"); nella morfologia si hanno le forme pronominali me, te, se ce in luogo di mi, ti, si ci (me fai, se vede), il condizionale in ia (volatia "vorrei "), e l'infinito apocopato (portà "portare", veni "venire").




Tra i dialetti laziali, un posto a parte occupa il Romanesco, che dagli inizi del sec. XVI è andato differenziandosi sempre più dai dialetti laziali, avvicinandosi al toscano per influsso della lingua letteraria.