comuni italiani

Duomo di Torino e Cappella della Sindone


Storia del Duomo della Sindone e della Cappella della Sacra Sindone

Piemonte >> Monumenti del Piemonte >>


Il Duomo di Torino, situato in Piazza San Giovanni, è dedicato a San Giovannni Battista, il patrono di Torino. Il nome del Duomo di Torino, pertanto, è Cattedrale di San Giovanni. Inserito in una città ricca di monumenti e chiese e di vari stili architettonici, il Duomo di Torino rappresenta l'unico concreto esempio di architettura del Rinascimento nel capoluogo piemontese.

Duomo di Torino     Cattedrale di San Giovanni     Cappella della Sindone



La Cattedrale venne realizzata tra il 1491 ed il 1498, fortemento voluto dal Cardinale Domenico della Rovere. La progettazione della Chiesa è opera di Meo del Caprina, architetto toscano. La Cattedrale è stata realizzata sopra tre chiese preesistenti, di cui una, intitolata a San Giovanni Battista, contenente la fonte battesimale. Le altre due chiese erano quella di Santa Maria de Dompno e quella di San Salvatore, piuttosto antica, fondata dal vescovo Massimo I.


Grazie anche ai lavori ultimati per la realizzazione del Duomo, la città piemontese venne, nel 1513, eretta a sede metropolitana dal pontefice Leone X.


Come ogni monumento dalla storia secolare, anche il Duomo ha subito, nel corso degli anni, vari lavori di ammodernamento. Nel 1656 venne restaurata la volta della navata centrale. Nel 1834 vennero decorati gli affreschi interni che però vennero poi fatti scomparire nel corso dei lavori iniziati tra il 1927 ed il 1929.


Proprio nel corso dei restauri effettuati in epoca fascista, venne inserita la cappella della Santa Sindone, realizzata da Guarino Guarini, al posto dell'abside, in posizione dunque maggiormente elevata. La Cappella della Sindone viene in questo modo collegata dietro al Palazzo Reale.


Il duomo di Torino è realizzato con pianta a tre navate, con ampio transetto, con una cupola ottagonale che si pone all'incrocio dei bracci. Sei sono le cappelle che si aprono ai lati delle navate secondarie poste a destra, mentre sono sette quelle poste a sinistra. La seconda cappella di destra è quella di maggior valore artistico, con dipinti di Defendente Ferrari, dedicata a San Crispino e San Crispiniano.





La facciata del Duomo è realizzata completamente in marmo bianco (restaurata nel corso degli anni '90 del secolo scorso), con timpano e tre portali decorati da rilievi, nelle tipiche forme di tipo rinascimentale.


Uno degli episodi che hanno caratterizzato negativamente la storia del Duomo di Torino è senza dubbio quello dell'incendio dell'11 e 12 Aprile del 1997, quando la Cupola della Sindone si incendiò. Le fiamme si propagarono rapidamente all'interno della costruzione e nel Palazzo Reale. Sono passate alla storia le immagini del coraggioso salvataggio della teca, contenente la Sacra Sindone, da parte di un eroico Vigile del Fuoco.


I lavori di ristrutturazione della Cappella della Sindone non sono ancora stati ultimati.

  • Indirizzo: Via XX Settembre 87
  • Telefono: 0114361540