comuni italiani

Piemonte


Piemonte >>

Alba, centro storico


Centro Storico di Alba

Alba e il suo centro Storico romano


Prima insediamento neolitico, cosi come attestano gli scavi archeologici in epoca recente, Alba in provincia di Cuneo fu municipio romano chiamato Alba Pompeia.



A testimonianza delll'epoca romana vi sono i resti delle mura perimetrali, la presenza del foro nel territorio dell'attuale piazza Risorgimento, resti delle colonne che sorreggevano le arcate dell'acquedotto. Ma il periodo comunale ha premesso alla città di sviluppare quell'aspetto che è giunto fino ai giorni nostri.


Racchiuso nelle antiche mura, prima romane poi medioevali, abbattute nel '700, il cento storico è caratterizzato da numerose case-torri; in origine circa 40, ancora oggi 13 si elevano nel panorama di Alba, caratteristica quasi unica in Piemonte.



Costruite a scopi bellici e di prestigio, sono realizzate in mattone, come tutti gli edifici di età medioevale di Alba, che presentano spesso facciate e decorazioni in cotto. In cotto è costruita anche la facciata del duomo di San Lorenzo, restaurata nell'800. Molto caratteristici i tre eleganti portali. Anche la chiesa gotica di San Domenico che presenta all'interno affreschi del XIV e XV secolo è costruita in cotto.





Notevoli opere d'arte sono presenti nella chiesa di San Giovanni del sec. XVI, restaurata successivamente nell'800: tra queste segnaliamo alcuni dipinti di Macrino D'Alba, del quale è conservata nel palazzo Municipale la pala della "Madonna in trono, santi e donatrici".