comuni italiani

Feste di paese in Emilia Romagna


Emilia Romagna >>

Feste e Sagre in Emilia

feste e sagre

Le feste e le sagre emiliano romagnole

In Emilia-Romagna di celebrano due feste che ricordano eventi miracolosi: la prima, quella della Madonna dei Fiori, si svolge la domenica in Albis. nel 1600 l'Italia era devastata dalla peste: la malattia arrivò in Romagna, ma il comune di Castrocaro non fu contagiata. Si attribuì il fenomeno alla protezione della Madonna, alla quale la popolazione si era rivolta. La popolazione del luogo in segno di ringraziamento volle compiere una processione che, da allora, si ripete ogni anno.

L'altra festa viene celebrata il 10 agosto a Cervia, nel giorno di San Lorenzo. Si narra il mare di questo comune possegga virtù miracolose come quella di guarire i mali. La leggenda a Cervia racconta che ad una ragazza malata di malaria, il santo apparve in sogno dicendole di fare un bagno nel mare lì vicino e che lei, obbediendo, guarì. La notizia si sparse velocemente e da allora la gente va al mare il 10 agosto per combattere, o prevenire, le malattie.

La Festa dell'Ospitalità
La Festa dell'Ospitalità è un po' il simbolo dello spirito di questa terra che si tiene ogni anno a Bertinoro (Forlì), nel mese di settembre. E che sottolinea la tradizione della colonna dell'ospitalità, situata sulla piazza principale.




Si narra che in antichità, quando a Bertinoro passava un forestiero, le famiglie nobili del luogo bisticciassero per ospitarlo. Per far termnare le risse un conte allora fece costruire, nel Trecento, una colonna con tanti anelli quante erano le famiglie nobili che abitavano nel paese: il forestiero, quando giungeva nel comune, legava il cavallo a uno degli anelli determinando cosi, senza liti, chi dovesse accogliere il nuovo arrivato.

Oggi durante la festa vengono invitati 12 ospiti ufficiali (tanti quanti sono gli anelli), che saranno ospitati dalle famiglie bertinoresi. Ma anche i turisti che giungono a Bertinoro durante la festa possono ricevere ospitalità dalle famiglie o dai ristoranti che si sono messi in lista. La festa comprende anche sbandieratori, spettacoli e un ballo finale.

Terra del Sole
Il palio di Santa Reparata a Terra del Sole, in provincia di Forlì è uno dei tanti palii che si svolgono in regione. Due borgate, quella Romana e quella Fiorentina, si contendono il palio risalente, all'8 ottobre 1549. I concorrenti sono preceduti da un corteo storico, e partono dai rispettivi castelli raggiungendo la piazza d'armi, luogo di gara. I giochi iniziano col tiro alla fune: sette tiratori per squadra cercano di far superare alla squadra avversaria la linea di campo. A seguire la gara di tiro alla balestra e l'esibizione degli sbandieratori. Infine, cene contradaiole e animazioni teatrali.

Ferrara
Il Palio di Ferrara si corre l'ultima domenica di maggio in ricordo dell'incoronazione di Borso d'Este a duca di Ferrara, avvenuta nel 1471. La manifestazione è molto suggestiva, perché la città rinascimentale che fa da sfondo alla corsa conserva intatte le caratteristiche del periodo medioevali. Nel Medioevo le corse erano famose perché vi partecipavano le famiglie nobili coi cavalli delle loro scuderie, come è possibile constatare dagli affreschi di palazzo Schifanoia e dal fatto che lo stesso Ludovico Ariosto, la citi nell'Orlando Furioso