comuni italiani

Veneto


Veneto >>

Il Veneto Romano


Il Veneto Romano

Le origini romane del Veneto

Este si trova ai margini meridionali dei Colli Euganei, ed è una località che rievoca la civiltà paleoveneta, collegata da vie fluviali navigabili agli empori di Adria e di Spina, con i quali fu in commercio.

 

La città di Ateste non ha lasciato tracce murarie, ma solamente preziosi reperti delle necropoli e del santuario della dea Reitia, raccolti nel Museo Nazionale Archeologico Atestino. Si possono osservare in prevalenza i bronzi laminati, specialmente le situle finemente decorate a sbalzo, i cinturoni, le lamine votive e le fibule.




Per il Leone di San Marco
Il Veneto è sempre stato una terra di passaggio. Fortificata e difesa dai Romani, invasa dai Barbari, frammentata nelle signorie feudali e nei Comuni, venne riunificato sotto il dominio veneziano nel XVX sec. che lasciò la sua impronta nell' urbanizzazione della regione. E' importante visitare le località di Vittorio Veneto, Conegliano, Feltre, Bassano del Grappa, Castelfranco Veneto e Montagnana.