comuni italiani

Il Calendimaggio


Umbria >>

Il calendimaggio di Assisi

Umbria

Il Calendimaggio di Assisi


Il Calendimaggio di Assisi deriva da una festa antica pagana, avevano luogo al ritorno della primavera e allo sbocciare dei primi fiori con il risveglio generalizzato della natura.

A Roma, fin dall'antichità aveva luogo nei primi giorni di maggio (Calendae per i Romani era il primo giorno di ogni mese) una festa dedicata alla dea Flora, che proteggeva piante e alberi in fiore.

Oggi, nel comune di Assisi in provincia di Perugia le due antiche fazioni della città, Parte di Sopra e Parte di Sotto, adornate di addobbi floreali, fiaccole e bandiere, duellano in una spettacolare cornice di costumi di età medioevale e rinascimentale, gareggiando per tre giorni con spettacoli teatrali, balli, concerti, cortei, esibizioni di arcieri, sbandieratori e balestrieri, serenate di liuti. Una fanciulla viene infine proclamata "madonna della primavera" diviene regina della festa.

Ad Assisi l'1 e il 2 agosto viene celebrata la festa del Perdono sulla pianura che ospita la basilica di Santa Maria degli Angeli, dentro la quale è presente una piccola cappella, la Porziuncola, che fu per molti anni vita dimora spirituale di San Francesco, e nella quale vi morì. Qui il santo ottenne da papa Onorio III, di l'indulgenza plenaria per che si recava "ogni anno in perpetuo".




Durante la festa i pellegrini partendo da Assisi, con una processione alla guida del vescovo e del sindaco e seguita da una veglia di preghiera, al lume delle torce si recano proprio alla Porzinuncola. Il giorno dopo ricevono il sacramento del perdono e rientrano ad Assisi intonando canti.