comuni italiani

Chiese in Puglia


Puglia >>

Chiese e santuari in Puglia


Santuari in Puglia

Religione e santuari in Puglia


In Puglia, come nelle altre regioni meridionali, è molto presente il folklore specie in occasione delle numerose feste popolari religiose. La festa più rappresentantiva della tradizione pugliese è senza dubbio quella che si celebra in maggio in onore di San Nicola, patrono di Bari, famosa in tutta Europa paragonando il santo a Santa Claus. Ma molti sono quadri e statue, soprattutto della Vergine, celebrati con grande religiosità perché legati a qualche evento miracoloso.

La Madonna della Coltura
A Parabita in provincia di Lecce un'immagine della Madonna della Coltura, secondo la leggenda venne ritrovata nei campi: un contadino, arando il suo campo, si fermò perché i buoi non volevano continuare, indicando col muso la terra; il contadino scavando in quel punto trovò una grossa pietra con impressa l'immagine della Madonna col Bambino. L'uomo raccolse attorno a se gli altri contadini, divulgarono in breva la notizia in paese; il grande masso venne successivamente portato in chiesa.

Il giorno seguente, questo grande masso però sparì e venne nuovamente ritrovato in aperta campagna. I contadini capirono allora che la Madonna volesse rimanere a protezione dei campi e costruirono sul luogo un santuario. Oggi durante la festa dedicata alla Madonna della Coltura viene effettuata una gara podistica detta "curratura", che inizia dal luogo del ritrovamento fino al paese, e i "curraturi" indossano i costumi dei contadini dell'epoca.

La Madonna di Sovereto
Terlizzi in provincia di Bari, fu invece ritrovata da un pastore l'icona della Madonna di Sovereto, e siccome per caso in quel momento passava anche un prete di Bitonto, cominciò tra i due una lite per il possesso dell' immagine. La statua venne allora messa su di un carro di buoi lasciando decidere alla provvidenza, dove portare questo cimelio. Fu così che l'icona raggiunse Terlizzi, dove da allora tutti gli anni viene posizionata su un carro trionfale, alto venti metri, comandato da cinque timonieri e sospinto dai cristiani e devoti in processione fino al comune di Sovereto, luogo del ritrovamento.

La Madonna del Belvedere
A Carovigno in provincia di Brindisi viene festeggiata la Madonna del Belvedere, ritrovata un tempo all'interno di una grotta, nei dintorni della quale venne poi costruito un santuario. Durante i festeggiamenti in suo onore ha luogo la gara delle 'nzegne, bandiere di diversi colori che i concorrenti devono lanciare più in alto possibile e riprendere al volo, al suono della tarantella.




La Madonna della Madia
Il quadro della Madonna della Madia venne ritrovato in antichità su una specie di zattera. La leggenda narra che nel 1107 erano iniziati a Monopoli in provincia di Bari le lavorazioni per costruire una chiesa, grazie ai fondi di un nobile locale. Durante i lavori, però, il nobile morì e i soldi per portare a termine il luogo sacro mancarono. La Vergine apparve in sogno a un fedele, consigliandogli di recarsi al porto dove avrebbe trovato quello che stavano cercando. L'uomo ascoltò il consiglio e trovo un'imbarcazione con legni e travi, sui quali era presente il quadro, e siccome la zattera aveva la forma di una madia, la Madonna fu chiamata così.

In occasione dei festeggiamenti, che rievocano tutta la storia, si svolge anche un'antica fiera di prodotti regionali.