comuni italiani

Rieti


Lazio >>


Comune di Rieti


Rieti

Comune e Provincia di Rieti

Città del Lazio, capoluogo di provincia, con 26.775 abitanti (2005), situata a 405 metri di altezza, attraversata dal fiume Velino, sulla cui destra si trova la parte più antica della città, sulla riva sinistra si trova il Borgo Sant'Antonio, la zona nuova si èstende verso nord ovest. Industrie alimentari, zuccherifici, lanifici, fabbrica di raion. Il territorio comunale, ampio 206,5 kmq, conta 39.179 abitanti (35.441 nel 1991).

Storia. Antico e importante centro sabino, Reate fu incorporata nello Stato romano da Manio Curio Dentato nel 290 a. C.; fu poi prefettura fino ad Augusto e poi municipio. Diocesi dalla fine del sec. V, retta da un priore durante il dominio gotico, passò poi alle dipendenze del duca di Spoleto e quindi di un conte (secc. IX-XII). Nel 1149 fu assediata e distrutta da Ruggiero di Sicilia e in quello stesso periodo si affermò il comune.

Fedele alla Chiesa sin dal 1198, quando fece omaggio a Innocenzo III, tale sostanzialmente rimase anche durante il periodo avignonese, tanto che nel 1354 si diede al cardo Albornoz. Al tempo della guerra degli Otto Santi accolse come signore Cecco Alfani, la cui famiglia tenne il potere fino al 1425. Nel periodo rivoluzionario e francese, fece parte del dipartimento del Clitunno, poi di quello del Tronto. Il 23 settembre 1860 vi entrarono le truppe italiane.

Urbanistica e Monumenti. Dell' età romana restano alcuni tratti delle mura in opera quadrata e ruderi di alcuni edifici. Notevoli monumenti medievali sono la cattedrale, iniziata nel 1109 e terminata nel 1229, il cui interno è stato restaurato nel 1639, con torre campanada del 1252, l'arco di Bonifacio VIII (1298), il palazzo papale, le chiese di Sant'Agostino e di San Francesco (sec. XIV). Si ricordano, inoltre, il palazzo Vecchiarelli, opera di C. Maderno, il palazzo comunale con un lato del sec. XIII e facciata del sec. XVIII, l'ex-palazzo del podestà del sec. XIV e ampliato nel sec. XVII.

Museo civico con raccolta di resti romani e opere scultoree e pittoriche dei secc. XIV-XIX.




Provincia di Rieti. Ampia 2749 kmq e con 143.162 abitanti (1991, densità 52 abbitanti/kmq; 179.157 abitanti nel 1961), suddivisi in 73 comuni, è attraversata da rilievi montuosi (Monti Reatini, Sabini, catena del monte Velino). Principali risorse sono l'agricoltura (barbabietola, castagne, cereali, foraggi, patate, vite e ulivo) e l'allevamento.