comuni italiani

Rifugio Sandro Occhi all'Aviolo


Rifugi Alpini in Italia >> Rifugi Alpini in Lombardia

Rifugio Sandro Occhi all'Aviolo

Tutte le informazioni sul Rifugio Sandro Occhi all'Aviolo

Il rifugio Sandro Occhi all’Aviolo è un accogliente alberghetto con un’ottima cucina casalinga, aperto da inizio giugno a fine settembre e in altri periodi su prenotazione.

Dispone di camere con 54 posti letto, servizi igienici e docce con acqua corrente anche calda. Locale invernale sempre aperto.



Rifugio Nasego a Casto



Fa parte dell’associazione “Albergo Verde” di Vallecamonica, che favorisce l'adozione di pratiche in sintonia con l'ambiente, con la cultura locale e le finalità dell'area protetta del Parco dell’Adamello del cui Marchio Territoriale è partner ufficiale.

La sua posizione, sull’Alta Via dell’Adamello, è ideale per numerose escursioni ed ascensioni, per esplorare lo spettacolare ambiente della riserva naturale del Parco e cuore di un Sito Europeo d’Importanza Comunitaria (SIC).




Oppure si può semplicemente passare il tempo oziando e prendendo il sole sulle rive dell’incantevole lago - dove è possibile pescare - o del limpidissimo torrente, nella pace e nel silenzio della natura incontaminata.


Mesi consigliati:
- Giugno, Luglio, per le splendide fioriture
- Agosto, per allontanarsi dalla folla
- Settembre, ottobre, per i colori della vegetazione delle torbiere e del Lago



Come arrivare al Rifugio Sandro Occhi all'Aviolo

Da Vezza d’Oglio percorrendo in automobile la Val Paghera e poi seguendo il sentiero n° 21 in un'ora circa (E).

Da Edolo, sempre in auto, per la strada del Monte Colmo - Pozzuolo e poi per il sentiero n° 72 sino ad Iclo e da qui per il 72/b in circa quattro ore (EE).

• In alternativa, sempre dal Monte Colmo-Preda per il sentiero n° 1 (ex 21) passando prima dal rif. Malga Stain e attraversando poi il Passo di Galinera, in circa quattro ore (E).



Itinerari e sentieri nei pressi del Rifugio Sandro Occhi all'Aviolo

La bellissima conca dell’Aviolo, oggi particolarmente protetta come Riserva Naturale e come SIC (Sito d’Importanza Comunitaria Europea), ha la fortuna di concentrare molte delle straordinarie attrattive paesaggistiche e naturalistiche di media-alta quota dell’intero Parco dell'Adamello. Qui, tra i 1920 m del lago d’Aviolo e i 3330 m della vetta del Corno Baitone troviamo uno splendido bacino alpino dalle acque turchine, variegati popolamenti di larice, abete, pino mugo e del raro pino cembro, interessanti torbiere ospitanti pianticelle carnivore, limpidissimi torrenti, ghiaioni abitati dalle marmotte e dai camosci. L’aquila e numerosi uccelli alpini ne solcano spesso i cieli.

E ancora: ghiacciai pensili e grandiose vette costituite dalle cristalline rocce adamelline, un'importante faglia geologica e persino un insolito sperone di roccia calcarea ricoperto da mille coloratissimi fiori alpini. La presenza poi di un bel rifugio del Cai Edolo, di un osservatorio faunistico del Parco e di numerosi sentieri segnalati, contribuisce ulteriormente a fare di questa zona una delle più consigliabili agli escursionisti amanti della natura alpina.



Servizi e prezzi del Rifugio Sandro Occhi all'Aviolo


Listino prezzi sul sito ufficiale: http://www.rifugioaviolo.it