comuni italiani

San Felice Circeo


Lazio>> Provincia di Latina >> Comuni in Provincia di Latina


San Felice Circeo

San Felice Circeo

Cittadina del Lazio, in provincia di Latina, con 7.912 abitanti, situata a 98 m di altezza.

nel territorio comunale, ampio 32,3 kmq e con 8.286 abitanti (5.338 nel 1991), si è sviluppato un centro balneare. Località rinomata per la sua l'importanza paletnologica.

Circeo. Promontorio dell'Italia centrale, che si spinge isolato nel Tirreno, formando il confine occidentale del golfo di Terracina. Culmina a 541 m di altezza con pittoresche pareti precipiti specialmente sul versante occidentale. E' costituito in prevalenza di calcari e dolomie e ricorda assai da vicino per struttura e condizioni tettoniche i Monti Lepini.

E' saldato al continente con lunghi e alti cordoni di dune, dovute alle alluvioni del fiume Sisto e di alcuni torrenti minori. Sui fianchi cave di pietra da costruzione (alabastri, onici) e alla base grotte di abrasione marina (nota quella della maga Circe). Le pendici sono in parte ricoperte di macchia e boscaglia; sul versante meridionale tracce di palme della specie nana.

nel 1934 la superficie del promontorio (32 kmq) fu dichiarata Parco Nazionale. La maggiore località abitata, San Felice Circeo, si trova sulle pendici orientali. Belle ville sono state costruite di recente nelle località panoramiche.

Urbanistica e Monumenti. Cosi chiamato per la sua configurazione rotonda (circus), vi fu localizzato il mito di Circeo. In tempi storici, Circeii, la cittadina sorta dove oggi è San Felice Circeo, fu un importante centro marinaro e costituì uno dei capisaldi dei Volsci tra il secolo VI e il secolo V a. C. Nel 393 i Romani vi dedussero una colonia di diritto latino.

Della città vera e propria rimangono resti di mura poligonali nella parte meridionale e qualche tratto di mura in reticolato, che identificano una pianta sub-rettangolare. La città era attraversata dalla via Severiana che ne costituiva il decumano. Notevoli i resti dell'acropoli a 300 m di altezza.




nella parte più alta del monte, su una terrazza artificiale, sono i ruderi di un tempio, dedicato forse alla maga Circe. Ai piedi del promontorio sono gli imponenti ruderi della villa di Domiziano, della quale sono venuti alla luce, tra l'altro, le terme, alcuni ninfei, colonnati e un grande quadriportico; la villa era abbellita di marmi preziosi, affreschi e statue, tra cui l'Apollo di Cassel, rinvenuto nel 1798. Visibili anche i resti del canale che univa il mare alla fossa augusta neroniana.

Ancora maggiore importanza ha dal punto di vista paletnologico: il promontorio, infatti, è noto per i reperti fossili umani delle grotte che si aprono alla sua base, esplorate da A. C. Blanc, che scoprì una trentina di giacimenti quaternari, ricchi di resti faunistici e fioristici dell' epoca e di industria umana in selce, riferibile a vari stadi delle civiltà pooeolitiche europee.

Le grotte sono anche importanti perché hanno consentito di rilevare dati sulle variazioni delle linee di riva del Tirreno durante l'Interglaciale Riss-Wiirm (fase tirreniana) fino all'ultima glaciazione (Wiirm). Tra i manufatti litici, va ricordato il gruppo della grotta del Fossellone che si ricollega alle industrie litiche dell' Agro Pontino della fase Musteriana (perciò detta industria pontimana). Nella stessa grotta al livello pontiniano succede l'industria ricollegabile a quella della fase aurignaziana delle civiltà paleolitiche europee.

Nella grotta Guattari fu rinvenuto con manufatti litici pontiniani un cranio che il Sergi ha accostato al tipo di uomo di Neanderthal dell'ultima glaciazione europea. Il cranio, forato all'occipite, fu privato del cervello per ragioni rituali (cannibalismo).


Informazioni Utili :

 

Stato : Italia
Regione : Lazio
Altitudine : 98 m s.l.m.
Superficie : 32,3 kmq
Abitanti : 8.286
Frazioni : La Cona, Campo La Mola, Pantano Marino, Mezzomonte, Colonia Elena, Borgo Montenero
Comuni Contigui: Sabaudia, Terracina
CAP : 04017
Prefisso telefonico: 0773
Nome abitanti : Sanfeliciani 
Festa patronale: 29 Luglio
Santo Patrono : San Felice Martire
Feste e Sagre: Maggio: Pellegrinaggio al Santuario della Sorresca nel giorno della Pentecoste
Maggio: “Circeo Natura” biciclettata
Giugno: Festa dell’Agricoltura
Luglio: Mostra Homo Sapiens et Habitat
Luglio: S. Feliceranno (patrono della città)
Plenilunio di agosto: Concerto di plenilunio
Settembre: Sagra del Pesce Azzurro
Dicembre: Presepe vivente
Giorno di Mercato: -Martedì
-4^ domenica del mese: “Antiquari al Circeo”





Foto di San Felice Circeo

Panoramica del Paese Il Castello Zona del Centro
Panoramica del Paese Il Castello

Zona del Centro