comuni italiani

Festival Verdi


Emilia Romagna >> Parma

Festival Verdi 2017

Festival Verdi

Tutto sul Festival Verdi di Parma

A dare il via all’intenso calendario di eventi musicali a ottobre sarà il Direttore Musicale del Teatro Regio di Parma Yuri Temirkanov, sul podio dei complessi del Teatro Regio e di un quartetto di eccellenti solisti di canto formato da Svetla Vassileva, Daniela Barcellona, Francesco Meli, Alexander Vinogradov, per un’eccezionale esecuzione della Messa da Requiem. Il capolavoro sacro verdiano sarà presentato anche a Busseto, con un’anteprima al Festival e poi in concerto nella cornice, carica di memorie verdiane, dell’Insigne Chiesa Collegiata di San Bartolomeo Apostolo.

I capolavori verdiani
Al carisma vocale del grande Leo Nucci, il Teatro Regio di Parma affida il debutto de I due Foscari, melodramma ispirato a Verdi dal romanticismo di Lord Byron e proposto nel nuovo spettacolo, coprodotto con ABAO di Bilbao e il Teatro Verdi di Trieste e creato dal regista Joseph Franconi Lee, con scene e costumi di William Orlandi. A fianco del celebre baritono, il sicuro talento di Tatiana Serjan, Roberto De Biasio e Roberto Tagliavini, tutti affidati alla esperta bacchetta di Donato Renzetti. Alle recite di Parma seguiranno due repliche al Teatro Comunale “Luciano Pavarotti” di Modena a consolidare e confermare il radicamento del Festival Verdi nelle terre del grande compositore.




L’opera che ha segnato la prima e folgorante affermazione verdiana, Nabucco, sarà proposta al Festival Verdi nella produzione del Teatro Regio, firmata dal regista Daniele Abbado, che ha appena riscosso uno straordinario successo al Festival di Wiesbaden. Insieme al Coro del Teatro Regio di Parma (maestro del coro è Martino Faggiani), sul podio dell’ Orchestra del Regio di Parma ci sarà Michele Mariotti, giovanissimo direttore d’orchestra ormai impostosi per personalità e talento tra i nomi più importanti del panorama musicale, non solo italiano. Con due star del calibro di Dimitra Theodossiou e Leo Nucci, saranno impegnati Giovanni Meoni, Bruno Ribeiro, Giorgio Surian e Riccardo Zanellato.



Il Festival a Busseto

Con la Messa da Requiem diretta da Yuri Temirkanov in anteprima a Busseto, la città natale del Maestro offre una ribalta unica ed esclusiva del Festival Verdi 2017 . Tante le star del belcanto che si daranno appuntamento nel prezioso teatro dove Arturo Toscanini volle celebrare il primo centenario verdiano, con nove eventi previsti dopo l’eccezionale esecuzione della Messa da Requiem, il 4 ottobre, presso la Chiesa Collegiata San Bartolomeo Apostolo.

Lo scrigno architettonico del Teatro Verdi di Busseto si aprirà a un ciclo di recital e concerti che avrà per protagonisti i più acclamati interpreti verdiani della scena internazionale. Aprono il soprano Amarilli Nizza e il baritono Roberto Frontali a cui seguirà un quartetto di eccezionali solisti con il soprano Micaela Carosi, il mezzosoprano Veronica Simeoni, il tenore Vincenzo La Scola e il baritono Simone Piazzola impegnati in un concerto verdiano con il Coro e l’Orchestra del Teatro Regio di Parma diretti da Antonello Allemandi.

Nel giorno dell' anniversario della nascita di Giuseppe Verdi il teatro di Busseto si aprirà per una serata d’onore dedicata al grande Carlo Bergonzi. Al baritono Bruno de Simone e al soprano Andrea Rost il compito di allargare ancor più l’orizzonte delle proposte musicali. Ancora un incontro di grandi voci con il concerto dell’Orchestra del Teatro Regio di Parma diretta da Matteo Beltrami ad accompagnare il soprano Chiara Taigi e il tenore Massimiliano Pisapia. A Busseto sono attesi anche il tenore Saimir Pirgu e il soprano Daniela Dessi in duo con il tenore Fabio Armiliato. Chiude l’esaltante sfilata di grandi voci un concerto accompagnato dall’Orchestra del Teatro Regio di Parma diretti da Donato Renzetti. Il Festival Verdi ritrova anche per questa edizione uno spazio unico ad arricchire il suo intenso calendario, nel mese.




Sito Ufficiale della Manifestazione: https://www.teatroregioparma.org