comuni italiani

Friuli Venezia Giulia


Cucina Friulana

gastronomia

Gastronomia e specialità culinarie

Il Friuli è una regione nella quale si possono effettuare viaggi cultural-gastronomici, preferibilmente in estate, per partecipare alle sagre del prosciutto di Sauris a fine luglio e del San Daniele fine agosto.

Sauris: antico borgo nella Carnia in cui viene prodotto un prosciutto dal sapore dolce, leggermente affumicato: oggi conosciuto dai buongustai di tutta Italia.

Ampezzo: qui potrete trovare la più ampia scelta di formaggi vaccini della regione: il cue che si pronuncia ciuc a pasta semicotta, stagionato da 3 a 20 mesi; il raro formaggio del eit spalmabile, prodotto dalle forme non perfettamente riuscite; e il tradizionale formaggio saltarello, famoso per la sua pasta cremosa e spalmabile, in cui sono presenti piccoli vermi bianchi.

Gemona del Friuli: dove si può visitare il rinascimentale palazzo Comunale e il duomo, restaurato dopo il terremoto del 1976.

San Daniele: qui si possono visitare la Biblioteca Guarneriana, il palazzo Comunale del Quattrocento e il duomo. Ma il paese è famoso soprattutto per il prosciutto crudo di San Daniele con i suoi dodici mesi di stagionatura, profumo intenso e gusto dolce e delicato che lo rendono uno dei migliori prosciutti italiani di fama internazionale. L'ultima domenica d'agosto si svolge nel paese la festa di San Daniele durante la quale le vie si riempiono di bancarelle che offrono assaggi del celebre prosciutto e di altri ottimi salumi, accompagnati dagli ottimi vini friulani.




Sosta in latteria
Per gli amanti del vino, ci sono ottime occasioni per gustare i grandi vini friulani.

Udine: dopo aver visitato la piazza della libertà del periodo rinascimentale , si può bere un tajut (il bicchierino di vino da 1/8 di litro) in una delle tante osterie del centro storico.

Fagagna: a 15 km circa da Udine , si possono gustare i formaggi locali: il feagnute, a pasta molle, e il latteria, formaggio di latte vaccino dal gusto dolce.

Tarcento: località di villeggiatura nelle Prealpi Giulie;

Nimis: con il suo minuscolo e delizioso borgo di Ramandolo, in un paesaggio di vigneti, frutteti e boschi. Le sue vigne producono ottimi vini, tra cui il famoso Verduzzo di Ramandolo.

Faedis: antica città del XI secolo, nota per la produzione vinicola (Verduzzo, Picolit, Refosco). Gustosissime le specialità locali: oltre ai vini, il frico (formaggio montasio fritto) e il salame cotto nell'aceto.

Cividale del Friuli: zona è famosa per i grandi bianchi (Tocai, Picolit e Verduzzo).

San Pietro al Natisone: luogo d'origine della gubana.

Buttrio: dove si deve necessariamente acquistare il montasio, il formaggio Dop della regione. Siamo nella doc Colli Orientali del Friuli; a Buttrio ha luogo la più antica Fiera Regionale dei Vini d'Italia.

Cormon: dove si può visitare il palazzo Locatelli, la Vigna della Pace, e degustare vini nell'Enoteca cormonese e deliziarsi con lo straordinario prosciutto che un produttore locale continua a fare seguendo un antico processo di lavorazione. Altro delizioso salume è la marcundela, la salsiccia friulana preparata con le interiora del maiale.

Gorizia: Visitare Gorizia nel periodo pasquale, significa assaggiare il prosciutto cotto nel pane, una specialità che si trova in salumeria.