comuni italiani

La sagra della patata di Tre Fontane


Liguria >>



La sagra della patata di Tre Fontane

Sagra della patata

Con il patrocinio della Regione Liguria e della Provincia di Genova

Dal raduno di moto d'epoca agli stand gastronomici, dal parco giochi per bambini al concerto dei Camaleonti.

La sagra della patata di Tre Fontane, con il patrocinio della Regione Liguria e della Provincia di Genova, è uno degli appuntamenti più ricchi della Valle Scrivia e richiama visitatori da Genova e dal Piemonte. Tra i concorsi quello per la patata più pesante e la patata più strana.

La sagra si arricchirà anche di un seminario dal titolo "L'arrivo della patata in Europa: conseguenze sulle abitudini alimentari delle popolazioni liguri", organizzato in occasione dell'anno internazionale della patata promosso dalla FAO (ONU).

nel 1982, da un’idea di Don Mario, il nostro dinamico Rettore, un gruppo di volontari tutti villeggianti ed originari di Trefontane o delle località più prossime, animati dall’intenzione di riportare agli antichi splendori il Santuario di NS delle Trefontane decise di dar vita alla MINI SAGRA DELLA PATATA, il cui ricavato sarebbe stato interamente devoluto in beneficenza al Santuario, per iniziare i lavori di ristrutturazione di cui lo stesso necessitava (tetto, facciate, parti interne, impianto elettrico e di illuminazione, sala ex voto…).

La prima edizione, organizzata in poco tempo e con la partecipazione di cantanti e cabarettisti dialettali, vide una buona affluenza di pubblico tanto da sorprendere gli stessi organizzatori. Fu così che l’anno successivo decidemmo di dar vita alla seconda edizione con un maggior numero di stands, di giochi, di attrazioni… sul palco arrivarono il famoso complesso dialettale genovese “Il Trio Universal”, e poi Piero Parodi, Gli Amixi de Zena, I Sigma,…e tanti altri ancora. Il pubblico si appassionava sempre di più, roba da stropicciarsi gli occhi per chi, come noi, pensava di dar vita solamente ad una festa campestre in una località misconosciuta.

Da lì in avanti, però, la nostra “storia” è stata costellata di successi, ed anno dopo anno l’affluenza di pubblico è aumentata sino a diventare un appuntamento importante dell’estate in Valle Scrivia.

Nel 1984 quattro volontari costruirono il forno a legna su ruote, fu il primo in Liguria. Fa bella mostra di sé ancora oggi, pesa 42 quintali è costruito su di una base in ferro montata sul semiasse di un vecchio camion Fiat Tigrotto ed è utilizzato per cuocere pizze, farinate, arrosti ed ogni sorta di prelibatezza.

Nel 1990 la Mini Sagra della Patata divenne la: Sagra della Patata. Insomma, esame dopo esame, eravamo diventati davvero grandi!

Accanto ai soliti stands allestimmo anche “un ristorante” all’ aperto che inizialmente si chiamava “ristoro rustico”. Oggi siamo in grado di servire succulenti piatti tanto da far invidia ad un vero ristorante. I nostri ravioli sono famosi in tutta la vallata.




nel 1992 nasce il Comitato Festeggiamenti Trefontane costituito da dodici persone elette tra tutti i volontari che nominano altresì un segretario ed un coordinatore. Il Comitato, la nostra “creatura”, è lì che nascono, durante lunghe riunioni d’inverno, i nostri successi e, perché no, anche qualche piccolo fiasco!

Nel corso di tutti questi anni, grazie all’aiuto di tanti ed alla collaborazione di tutti coloro che hanno deciso di partecipare alla Sagra della Patata, abbiamo dato una nuova vitalità al nostro Santuario. Il tetto è stato rifatto, così come la facciata, l’impianto elettrico, gli interni e la sala ex voto e…e poi abbiamo fatto qualcosa di più. Sulla spinta del nostro Don che con caparbietà ha anche lottato con le difficoltà che nascono dall’amalgamare tante persone con tante idee diverse, abbiamo ideato, costruito e allestito una casa di accoglienza per ragazzi minorenni extracomunitari. La casa dispone di un locale cucina, il refettorio, la sala divertimento, 8 camere, 5 servizi, ed è in grado di ospitare fino a 20 ragazzi che altrimenti sarebbero abbandonati al loro destino in mezzo alla strada. Oggi sono con noi 16 ragazzi tra i nove ed i sedici anni, accanto ad alcuni volontari lavorano due educatori e due cuochi.

Tornando, invece, a parlare della nostra manifestazione, sono più di cinquanta coloro che partecipano alla realizzazione della Sagra della Patata, sono tutti volontari, tutti con una grande voglia di fare qualcosa per gli altri, di lavorare in amicizia ed in allegria per far divertire il nostro numeroso pubblico e per continuare in questa straordinaria avventura che ci consente di aiutare chi è meno fortunato di noi.

Se anche Voi parteciperete alla Sagra della Patata Vi divertirete sicuramente e ci aiuterete nel nostro cammino. Grazie.