comuni italiani

Dialetto Lucano


Basilicata >>

Dialetti della Basilicata


Basilicata

Dialetti e lingue della Basilicata

I dialetti della appartengono al gruppo dialettale meridionale e, in particolare, sono affini ai dialetti napoletani e abruzzesi.

La montuosità della regione, le scarse comunicazioni, la bassa densità de mografica, la mancanza di grandi centri urbani hanno favorito nei secoli la formazione e la sopravvivenza di dialetti alquanto diversi dall'una all'altra delle molte vallate.

Così, p. es., i dialetti orientali eliminano le vocali finali delle parole latine o le fanno scadere a vocale indistinta, come avviene in napoletano e abruzzese, mentre gli occidentali conservano distinte tre vocali finali, u (che risale a u o a o del latino volgare), i (che risale a i o a e) e a (che risale ad a).

Numerosi sono i tratti arcaici nel lessico e nella morfologia: si possono ricordare, fra l'altro, i numerosi plurali in ere, da ora (come nell'italiano antico focara, campora per fuochi, campi), o la persistenza di forme perifrastiche di futuro, àggi a kkandà «canterò», che riflette fedelmente il tardo latino cantare habeo.