comuni italiani

Artigianato in Basilicata


Basilicata >>

Artigianato in Basilicata


Basilicata

Artigianato e prodotti in Basilicata

L'artigianato in Basilicata nasce con l'intento di far passare il tempo nelle lunghe sere d'inverno, è diventato in seguito un patrimonio culturale che si tramanda di generazione in generazione.

La tradizione artigianale lucana annovera una notevole ricchezza, specie dal punto di vista delle decorazioni. Un classico esempio sono gli oggetti in legno, che i pastori intagliavano producendo piccole statuine di briganti o figure grottesche.

Successivamente l'intaglio passò a produrre oggetti per le donne e le necessità domestiche: stampi per dolci e per il burro, marchi per il pane, manici per posate. Successivamente gli artigiani lucani del passato hanno cominciato ad intagliare anche sculture in legno che sono ancora presenti in alcune chiese della zona. Ttradizione che continua, nei comuni di Avigliano in provincia di Potenza, Forenza in provincia di Potenza, Francavilla sul Sinni in provincia di Potenza.

Importante è invece la produzione in rame e ferro battuto: bracieri, brocche, paioli, stampi per dolci sono ancora prodotti a Rivello in provincia di Potenza, Castelluccio Superiore in provincia di Potenza, Lauria in provincia di Potenza.




Anche la terracotta è ancora lavorata nei comuni di Grottole in provincia di Matera, Melfi in provincia di Potenza, Policoro in provincia di Matera, San Giorgio Lucano in provincia di Matera), Venosa in provincia di Potenza. Qui i prodotti sono smaltati e brillanti, e i vasi sono decorati in rilievo sul biscotto.

A Viggiano in provincia di Potenza si producono le zampogne, e un tempo si costruivano anche le arpe diatoniche. I suoi abitanti sono quindi noti anche in giro per l'Italia come musicisti itineranti.

Le donne continuano a tenere in vita l'arte del ricamo così come in passato ricami merletti impreziosivano i costumi delle feste, e i tappeti prodotti con telai a mano tipici di Avigliano.