comuni italiani

Piazza San Marco


Regioni Italiane >> Veneto >> Monumenti, Chiese e Piazze in Veneto >>

 

Piazza San Marco , Venezia


Piazza San Marco a Venezia, il centro magico della città lagunare


Piazza San Marco rappresenta il punto focale di Venezia, con la Basilica di San Marco, il Palazzo Ducale e le Procuratie Vecchie e Nuove. Il luogo è indubbiamente unico per fascino e rappresenta le principali funzionim politiche e religiose della città. Si raccorda con la laguna e con le vie dell'acqua.




Piazza San Marco     Piazza San Marco Venezia     Venezia: Piazza San Marco



La Piazza San Marco così come la conosciamo noi inizia a prendere forma nel secolo XII, anche se gli edifici ed il perimetro della piazza continuarono a cambiare fino all'Ottocento.


Piazza San Marco nasce dalla presenza della chiesa e del palazzo Ducale. Lo spazio aperto tra le due costruzioni, pertanto, in qualche modo fanno risalire la nascita della piazza alla loro realizzazione.


Lo spazio davanti alla Basilica di San Marco, lungo circa 175 metri, è chiuso dalle due lunghe ali delle Procuratie Vecchie, realizzate nel secolo XII e poi rinnovate nel Cinquecento e dalle Procuratie Nuove, realizzate dallo Scamozzi alla fine del Cinquecento. Sul lato opposto alla Chiesa vi si trova l'Ala Napoleonica, realizzata ad inizio Ottocento. Attualmente essa ospita il Museo Correr. Il corpo delle Procuratie Nuove termina con Libreria Sansoviniana, del Cinquecento, a formare uno dei lati della Piazzetta San Marco.


nel punto in cui la piazza sbuca nella piazzetta sorge il campanile, mentre all'altro lato della piazza le Procuratie Vecchie terminano con la Torre dell'Orologio, realizzata all'inizio delle Mercerie che portano a Rialto.


Sulle pendici della torre, le due statue in bronzo dei Mori battono le ore su una campana con lunghi martelli. Sotto ai portici si trova il celebre ritrovo letterario e mondano rappresentato dal Caffè Florian, uno dei caffè più antichi d'Italia, di origine Settecentesca.


Il Campanile di San Marco, alto ben 99 metri e isolato dalla Basilica di San Marco, risale ai secoli IX-X e più volte restaurato e riscostruito. Addirittura interamente, come nel 1912, dopo il crollo clamoroso del 1902. La vista che si può godere è straordinaria. Alla base del campanile si apre la Loggette, cinquecentesca costruzione del Sansovino.


Sul fondo della piazzetta si ergono due colonne di granito sulle quali sono posti il Leone di San Marco e la statua di San Todaro, il primo patrono della città di Venezia. Il Leone di San Marco ha origini incerte, gli studiosi pensano possa provenire dalla Cina. Nel 1797 venne trasportato a Parigi da Napoleone, per tornare in città nel 1815. Il Leone di San Marco è stato il simbolo della Serenissima.