comuni italiani

Trentino Alto Adige


Trentino Alto Adige >>

Cucina Trentina

Gastronomia in Trentino

Gastronomia e cucina in Trentino

Un itinerario tra valli, alpeggi e scenari di indiscutibile bellezza farà si che resti vivo nel visitatore anche il ricordo dell'antica arte dell'allevamento dei bovini negli alti pascoli e di come viene usato il latte per fare formaggi.

 

Da Predazzo, in val di Fiemme, conosciuto centro turistico invernale ed estivo, dove è presente un interessante Museo Geologico, Paleontologico e Mineralogico. nelle trattorie, sul carrello dei formaggi potrete trovare ghiotte sorprese, dal puzzone di Moena (a pasta morbida di latte vaccino, stagionato sei mesi circa) al gustoso grana trentino, prodotto con latte d'alpeggio.

Bolzano, con il bellissimo duomo romanico-gotico ricoperto di tegole di diversi colori. Il campanile alto 65 m è il simbolo della città. Nella città è possibile assaggiare alcuni formaggi tipici, di latte vaccino, come l'aromatico Alpkase, il pus tra Bergkase, dal sapore piccante, e il tirolese, preparato con latte dei masi di montagna della val Pusteria.

Bressanone, dominata dal duecentesco duomo e dalla via dei Portici Maggiori, con i meravigliosi edifici in stile germanico. Questa è la patria del vero speck dell'Alto Adige con una stagionatura di almeno 22.

Monguelfo, dove potete visitare il castello Welperg e alcune prelibatezze della salumeria locale, quali il salame di capriolo e di camoscio, il Kaminwurst (salame fatto di carne magra di suino, manzo e lardo macinati, affumicato un paio di settimane) e l'Hauswurst, salame misto di suino e manzo, da mangiarsi fresco oppure servito bollito con contorno di crauti.




Dobbiaco: rinomato comprensorio sciistico dove è possibile anche visitare la chiesa di San Giovanni Battista e assaggiare i formaggi tipici prodotti dalla latteria cittadina, tra i quali l'Hoch Pustertaler prodotto con latte vaccino intero (Vollfett) oppure parzialmente scremato (Halbfett), aromatico e dolce, stagionato per più di sei mesi.

Sulla strada del vino
Risalendo la sponda destra dell' Adige da Salorno a Bolzano per circa 40 chilometri, seguendo la segnaletica "sulla Strada del Vino" o "an die Weinstrasse", si può visitare un itinerario di colline ondulate e villaggi di atmosfera pittoresca. Le tappe obbligate sono: Termeno, culla di uno tra i vini più famosi al mondo, il Traminer aromatico (Gewurztraminer); Caldaro, che dà il nome a uno dei più pregiati vini del Trentino il caldaro appunto; Appiano dove si possono gustare i deliziosi piatti della cucina altoatesina.