comuni italiani

Mole Antonelliana


Storia della Mole Antonelliana

Piemonte >> Monumenti del Piemonte >>



Il progetto della Mole Antonelliana

Progettata da Alessandro Antonelli, la Mole Antonelliana è il simbolo riconosciuto della Città di Torino. La sua, travagliata, realizzazione, è durata dal 1863 al 1889 quando venne conclusa. I lavori finali della Mole Antonelliana sono stati portati avanti da Costanzo Antonelli, il figlio del famoso architetto, deceduto nel 1888.

Mole Antonelliana   Mole Antonelliana   Mole Antonelliana






Inizialmente la Mole Antonelliana doveva essere un tempio israelitico. Ma l'imponenza, l'originalità e l'audacia del progetto di Antonelli crearono non pochi problemi alla sua costruzione. Sono noti, a tal proposito, i carteggi e le lettere che Antonelli si scambiava con il Sindaco di Torino e l'amministrazione comunale nel tentativo di difendere la propria opera e portarla a termine.

Caratteristiche della Mole

L'altezza della Mole Antonelliana, di ben 163,35 metri, ne ha fatto a lungo l'edificio in muratura più alto del mondo. La vita del simbolo di Torino è stata quantomeno travagliata. Non solo per i quasi trent'anni di durata dei lavori, ma per alcune particolari calamità naturali che ne hanno minato l'integrità.


Nel 1887, in fase di ultimazione dei lavori, un terremoto colpisce la città di Torino, arrecando danni alla struttura e creando preoccupazione per la tenuta futura di quell'enorme monumento.


Nel 1904 infatti un potente uragano strappa la statua posta al vertice del monumento. In seguito, la statua venne sostituita con una stella.


Nel 1953 un potente temporale abbattà gli ultimi 40 metri della Mole. In pratica, tutta la guglia. Per qualche anno quindi, il panorama della Città di Torino si presentava con il suo monumento principale menomato.


Tra il 1958 ed il 1961 la Mole venne ristrutturata: la vecchia cuspide abbattuta venne sostituita da una struttura metallica rivestita in pietra, rafforzandone in questo modo anche le strutture inferiori.


Nel 1987 vengono ultimati i lavori di ristrutturazione definitivi della Mole Antonelliana. Non solo lavori esterni, con i quali tutta la superficie è stata ripulita e riverniciata donandone una bellezza insperata o forse solo dimenticata, ma anche lavori importanti all'interno. Fino ad allora solo monumento a sè stante, con i lavori degli anni 80 la Mole diventa un importante centro sede di manifestazioni culturali.


Ciò avviene grazie al nuovo ascensore panoramico, realizzato in vetro ed acciaio e sorretto da funi metalliche, che conduce il visitatore dalla base fino all'altezza del tempio. Un luogo meraviglioso in cui poter guardare il panorama di Torino, le sue colline e le Alpi.


Al pian terreno un piccolo Museo racconta le varie fasi della costruzione e delle modifiche della Mole Antonelliana.

Il Museo del Cinema


Attualmente, la Mole Antonelliana ospita il Museo del Cinema. Un luogo affascinante, dove vengono mostrate le immagini ed i video del Cinema, dal suo esordio fino ai giorni nostri.

  • Sede della Mole Antonelliana: Via Montebello 20
  • Telefono: 011 8125658
  • Apertura: da martedì al venerdì dalle 9 alle 20, sabato dalle 9 alle 23, domenica dalle 9 alle 8, lunedì chiuso