comuni italiani

Acireale


Sicilia >>

Città di Acireale


Acireale

Acireale, arte e turismo in Sicilia


Acireale
Centro abitato della Sicilia in provincia di Catania con 26.744 abitanti, situato a 161 metri di altezza presso la costa del mar Ionio. Dista 16 km dal capoluogo. L'intero comune misura 40 kmq e conta 43.752 abitanti (47.086 nel 1991), densità 1070 abitanti/kmq.

Il centro è sulla linea ferroviaria Messina-Siracusa ed è noto per le Terme di Santa Venera e per la pittoresca bellezza del paesaggio.

Storia. Centro già noto in età romana con il nome di Acium, Acireale venne distrutta da un terremoto nel 1169. Riedificata, nel 1326 fu saccheggiata dalla flotta di Roberto d'Angiò. Filippo IV conferì alla città il titolo di Reale nel 1642, quando confermò la sua appartenenza al demanio regio.




Arte. La città ha strade ampie ed edifici prevalentemente di età barocca. Tra i monumenti più antichi ed importanti sono: il Duomo, del 1677 (sulla facciata, ricostruita, è un portale marmoreo di B. Blandemonte, 1668-72, e, all'interno, affreschi di P.P. Vasta, nella crociera, 1736-37, e di A. Filocampo, nel coro, 1710-11); la chiesa Collegiale di San. Sebastiano, che conserva, presso l'intatta facciata barocca del 1705, una balaustra con dieci statue di G. B. Marino, 1754 e, all'interno, affreschi del Vasta.

Musei: Palazzo Pennisi di Floristella (collezione di monete greco-sicule); Pinacoteca Zelantea (dipinti e sculture di artisti locali).

Il Duomo (1597-1618). Rimaneggiato nel XVIII, ha la facciata moderna, anche se imita lo stile gotico, e conserva il magnifico portale secentesco con statue dell' Annunciazione e di Sante.

Gabinetto Numismatico. Ha sede nel Palazzo Pennisi di Floristella; vi si conserva una tra le piti importapti e complete raccolte di monete greco-sicule. E visitabile solamente dietro richiesta.

Palazzo Comunale (1659). Più volte restaurato, ha due ordini di ricche finestre, e una balaustrata al pianterreno, secondo i modi del Barocco catanese. Ospita le raccolte storico-artistiche della città.

Pinacoteca Zelantea. Ha sede nel Palazzo Comunale e conserva quadri del Guercino, M. Preti, disegni di S. Rosa, G. Reni, L. Giordano. Nell'annesso Museo Archeologico, oggetti di scavo locale, terrecotte figurate e un busto di Giulio Cesare scoperto nel 1675.

San Sebastiano (prima metà del XVII sec.). La facciata barocca, animata da statue nelle nicchie e sulle cornici, è stata completata e restaurata dopo il terremoto del 1705. La balaustrata che delimita il sagrato, vero modello di Barocco meridionale, è opera di G. B. Marino, con dieci statue di figure del Vecchio Testamento.

Santi Pietro e Paolo . Chiesa barocca, a due ordini di colonne, con campanile del XVIII.






INFORMAZIONI UTILI:

Stato : Italia
Regione : Sicilia
Altitudine : 161 m s.l.m.
Superficie : 40 kmq
Abitanti : 43.752
Frazioni : Fiandaca, Piano d'Api, Guardia, Aci Platani, Scillichenti e Stazzo, Balatelle, San Cosimo, San Giovanni Bosco, Mangano, Pennisi, Santa Caterina, Santa Maria degli Ammalati, Santa Maria delle Grazie, Santa Maria La Scala, Santa Maria la Stella, Santa Tecla, Capomulini, Loreto, Pozzillo Inferiore, Pozzillo Superiore
Comuni Contigui: Giarre, Zafferana Etnea, Aci Castello, Aci Catena, Aci Sant'Antonio, Santa Venerina, Riposto
CAP : 95024
Prefisso Tel. 095
Nome Abitanti : Acesi
Festa Patronale: 26 Luglio
Santo Patrono : Santa Venera
Giorno di mercato : Sabato



Foto di Acireale

 

Vista panoramica Il litorale Il carnevale di Acireale
Vista panoramica Il litorale Il carnevale di Acireale